Art. 218

Il Registro, che le agenzie di prestito sopra pegno devono tenere, a termini dell'art. 120 della Legge, č a madre e figlia, stampato, e deve contenere:

a) il nome, cognome e domicilio di chi dā il pegno;

b) la data della operazione;

c) la descrizione esatta degli oggetti ricevuti in pegno;

d) il valore di stima degli oggetti suddetti;

e) l'importo e la durata del prestito;

f) l'interesse e gli eventuali diritti accessori da corrispondersi;

g) la data della spegnorazione;

h) la data della vendita del pegno;

i) la somma ricavata dalla vendita di cui sopra.

La figlia deve essere rilasciata all'interessato e portare la firma dell'agente. Essa deve riprodurre le annotazioni della madre dalla lettera a) alla lettera f) inclusa.

 

Art. 219

Il registro delle altre agenzie pubbliche o uffici pubblici di affari e dei sensali e intromettitori deve indicare, di seguito e senza spazi in bianco, il nome e cognome e domicilio del committente, la data e la natura della commissione, il premio pattuito, esatto o dovuto e l'esito della operazione.

 

Art. 220

I registri indicati nei due precedenti articoli devono essere conservati dall'esercente per un quinquennio a disposizione dell'autoritā di pubblica sicurezza.